POST

RECENTI

1/1

INSTAGRAM

Tour di Ayutthaya: l’antica capitale della Thailandia 

Sapevate che Bangkok non è sempre stata la capitale della Thailandia? E che l’antico nome del Paese fosse Regno del Siam? Già, neanche noi. Lo abbiamo scoperto durante la nostra escursione giornaliera ad Ayutthaya, grazie a un tour perfettamente organizzato che ci ha permesso di visitare questo meraviglioso sito archeologico disseminato di templi, pagode, antiche tombe e rovine di un tempo glorioso lontano.

Abbiamo contattato privatamente l’agenzia ‘Tour with Tong’ prima di partire, in fase di definizione del nostro viaggio in Thailandia. Gentili e disponibili, ci hanno illustrato gli itinerari possibili e ci hanno dato la possibilità di personalizzare il tour finale a nostro piacimento, in base a ciò che più ci interessava visitare.

Così una volta arrivati a Bangkok, Tammy e l’autista sono venuti a prenderci direttamente all’entrata del nostro hotel: Tammy è stata una guida fantastica, parlava un ottimo inglese ed era sempre pronta a rispondere a tutte le nostre domande con professionalità e con il sorriso. L’autista ci ha offerto bottigline d’acqua fresca e salviette rinfrescanti per combattere l’umida estate thailandese e ci ha accompagnato nel nostro tour a circa 80 km da Bangkok con varie soste a bordo di una comodissima auto con aria condizionata. 

Il tour ha incluso le seguenti tappe:

 

Bang Pa In Summer Palace | Residenza estiva dei reali thai, si tratta di un curatissimo complesso di edifici sul fiume Chao Phraya, con padiglioni colorati tra canali e laghetti navigabili. 

Wat Mahathat | Un antico tempio che contiene alcune reliquie del Buddha, uno dei monumenti più antichi di Ayutthaya. Qui iniziamo ad ammirare i caratteristici prang, torri istoriate che nella tradizione induista-cambogiana servivano per ospitare statue delle divinità nella cella inferiore, a cui di solito aveva accesso solo il sovrano. Il prang del Wat Mahathat in cui sono state collocate le reliquie sante era fortemente influenzato dall'architettura in stile Khmer e alla destra dell’ingresso si trova un grande albero bodhi (fico sacro) le cui radici hanno incastonato una testa del Buddha in arenaria: un’immagine difficile da dimenticare.

Gennaio

Febbraio

Marzo

Aprile

Maggio

Giugno

Luglio

Agosto

Settembre

Ottobre

Novembre

Dicembre

QUANDO

ANDARE

Wat Yai Chai Mongkon | Uno dei wat più interessanti, patrimonio dell’Unesco: una statua bianca gigante del Buddha disteso e cupole alte 60 mt da cui godere di una vista completa sul complesso archeologico.

 

Wat Chai Wattanaram | Tempio del lungo regno e dell’era gloriosa, edificato per celebrare l’ascesa di un nuovo re dell’antica monarchia e dopo l’invasione dei birmani rimasto sepolto dalla giungla per 220 anni.

Wat Lokayasutharam | Un pò fuori dal centro città incontriamo questo enorme Buddha disteso di circa 40 metri.

 

Elephant Kraal Pavillion | Giusto il tempo di accarezzare un elefantino e farci avvolgere dalla sua proboscide a sorpresa, per terminare questa passeggiata nella storia che ci ha fatto venire voglia di rileggere Siddharta.

Share

  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Pinterest
  • Instagram

POST

CHE POTREBBERO PIACERTI

Image by Matan Levanon

Bangkok e Krabi:

due facce della Thailandia

26 Marzo 2020

IMG_6510_edited.jpg

Bangkok:

dove dormire, cosa vedere e cosa mangiare

25 Marzo 2020

We%20were%20on%20our%20way%20to%20Phi%20

Krabi, paradiso della Thailandia: dove dormire e cosa fare

24 Marzo 2020

  • Black Instagram Icon
  • Black Icon YouTube

© 2020 TheGlobeScrollers